Come un fulmine a ciel sereno

Sembra ieri che avevo quindici anni (e qualcuno me ne dà ancora diciassette, sic!), significa che ne ho sprecati dieci?

Ho avuto 3, 7, 11, 15, 19 e 23 anni per per un giorno in più degli altri, stavolta invece 24 per 365 giorni e un’ora. Adesso capite quanto siano stupide le convenzioni? Se avete almeno sorriso, anche se forse non riuscite a spiegarlo, lo sapete.

Ma sto rompendo una promessa fatta a me stesso e me ne torno nel bozzolo.

E allora che siano Giorgio Canali & Rossofuoco:

“Giù, come Icaro, giù come una meteora / giù come forse sei tu quando viene la sera / giù, sempre più veloce giù / cado, mi avvicino al suolo, mi sento sempre meno solo e sempre più libero di cadere giù, precipitare / lo so che sto per farmi male / ma guarda come sono magnifico, ora mentre precipito / precipito… precipito…”

Annunci

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...