פרידה, חברים (adiós, amigos)

Gustave Doré, "Adam et Ève Chassés d'Eden" (1865)

Io credo che la cacciata dall’Eden sia colpa di Dio.

L’Uomo e la Donna sono appena stati creati e Lui/Lei, anziché educarli, li lascia allo stato brado a blaterare nomi inventati con una legge terrificante che i due, ingenui come neonati, rispettano senza farsi domande. Almeno finché non entra in scena il Diavolo, acerrimo nemico/amico dell’Altissimo/a, secondo solo a Lui/Lei in astuzia (non che ci fossero molti altri pretendenti al titolo, in giro) che certo ha vita facile a raggirare i coglioncelli e far loro mangiare dell’Albero della conoscenza del Bene e del Male™. Ora io dico, a parte il telespettatore medio, chi non sarebbe stato curioso di una roba con un nome simile? Dio non poteva chiamarlo, che ne so, l’Albero della Merda o Fiat Multipla per tenerli lontani? Pure Hitler cambiò il nome della Linea Gotica per evitare che gli Alleati si gasassero troppo in caso avessero sfondato un limite dal nome tanto evocativo (invece…).

Che fa Dio, dall’alto della Sua perfezione e benevolenza, per rimediare? Anziché riconoscere il Suo errore e la Sua leggerezza flagellandosi e/o indossando del cilicio e/o eliminando il Serpente che ha creato Lui/Lei stesso/a, perde le staffe (come spesso Gli/Le sarebbe accaduto nei successivi diecimila anni) e se la prende con le uniche vittime della faccenda, condannandole al dolore e alla morte. Eccheccazzo, pure alla Franzoni hanno dato le attenuanti generiche. Sfacciato/a, poi, non cerca nemmeno d’insabbiare la storia, per carità!, la pubblica addirittura come incipit del suo best seller!

Sono più indignato di Bruno Vespa quando chiudono un’indagine sull’omicidio di un minore.

-m/4/p-

Aggiornamento:

 

Magari v’interessano pure:

Annunci

4 commenti su “פרידה, חברים (adiós, amigos)

  1. eos27 ha detto:

    Marco, perdonami ma credo che non abbia completamente centrato il punto. Avevo già letto il tuo articolo e lo avevo trovato ironico il giusto. Ora leggo anche la precisazione che hai scritto su Facebook e sono meno convinta. Mi spiego.
    Tu scrivi che la Genesi non è coerente coi dogmi della Chiesa, ossia con la predicazione cristiana. E’ un’osservazione talmente corretta da essere un truismo: la predicazione evangelica si pone come superamento della dottrina ebraica, dunque anche della Genesi (per non parlare della prassi: la lapidazione delle adultere, tanto per menzionare la più ovvia…). Per di più, cercare la coerenza nei testi sacri implica riconoscere loro un valore assoluto, di testo rivelato: se invece tu sei convinto della “umanità” di quelle opere, non ti dovrebbero stupire incongruenze che derivano dalla loro storicità (e questa, spero sia chiaro, è la mia personale convinzione).
    Un saluto!

    Stefania

    • marco4pres ha detto:

      Non mi stupiscono affatto le incongruenze della Bibbia, eos, tutt’altro, proprio perché sono convinto della loro “non-sacralità” (o “umanità”) mi diverto a cercare di dimostrarlo mettendole in mostra. Non so sei hai letto anche gli articoli linkati in fondo a questo, hanno toni diversi ma il fine è lo stesso.

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...