Shop in my City, traduzione

Se non sapete cosa sia Shop in my City e non riuscite a vivere senza, cliccate qui. Poi fatevi curare.

Ovvero: Io faccio il marpione al bar, lei si rifà il guardarobiere, così me la smollo per un attimo e non devo presenziare mentre sperpera i soldi che ho guadagnato evadendo le tasse. Dopotutto si sa, noi uomini dobbiamo pensare solo a mangiare e scopare e le donne sono tutte troie.

Ovvero: Le donne sono puttane, si filano solo i riccastri che le tumulano di oggetti, quindi anche a quella che voglio scoparmi stavolta compro qualcosa per farmela dare, visto che “fa regali a tutti”. Tutti quelli che le regalano qualcosa prima, almeno. Da adolescente cominci con le ricariche e crescendo passi a cellulari, cani, cabrio e coca. Voglio vedere se non mi dà il numero neanche così.

Ovvero: Compro tutto quello che mi chiedono ‘sti mostriciattoli così la smettono di rompere il cazzo e non devo perdere tempo a giocare con loro, che in cambio mi comprano un profumo coi soldi del padre, non sia mai che quello stronzo mi faccia un regalo di sua spontanea volontà. O che io faccia loro un regalo senza chiedere niente in cambio, sono mica cogliona.

-m4p-

Annunci

3 commenti su “Shop in my City, traduzione

  1. eos27 ha detto:

    Adovvvo le tue analisi sociologiche! :D

  2. Starla ha detto:

    La fiera dei cliché. Che tristezza banale.

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...